13/14 giugn0

TREETENTS TREKking Experience camp al monte cucco

C'è un lato di Monte Cucco in cui la montagna è attraversata da un fiume che in milioni di anni l'ha levigata. Ora quel fiume ha creato un enorme solco, fatto di cascate naturali, passaggi stretti e suggestivi, dirupi e tanta acqua, dando vita ad un canyon: la forra di Rio Freddo. Il nostro trekking prende il via dal piccolo abitato di Pascelupo e costeggiando il tratto finale della Forra di Rio Freddo (faremo una breve deviazione per goderne un tratto suggestivo) raggiungeremo l'Eremo di San Girolamo e poi lentamente saliremo fino a raggiungere la Fonte dell'Acqua Passera e di li a breve Pian delle Macinare sede del nostro Tree Tents Camp per questo emozionante week end.


programma

Primo giorno: ore 10:00

Ritrovo dei partecipanti presso il piccolo borgo di Pascelupo

Briefing iniziale, conoscenza dei partecipanti.

Organizzazione dello zaino trekking e carico del bagaglio personale sul minibus di appoggio.

Partenza per la prima tappa, da Pascelupo  a Pian delle Macinare per la Valle di Rio Freddo e l'Eremo di San Girolamo. 

A Pian delle Macinare allestimento del  tree tents camp all'interno del bosco

Cena tipica, presso il Rifugio Mainardi  comprensiva di: antipasto, primo piatto, secondo, contorni, dolce bevande e caffè inclusi.

Pernottamento in Tree Tents

 

Secondo giorno:

ore 8:00 sistemazione delle Tree Tents e dei bagagli individuali

ore 8:30 Colazione   e partenza per la seconda tappa.

Da Pian delle Macinare a Pascelupo per la Val di Ranco e la Valle di San Pietro

Percorreremo sentieri che ci permetteranno di apprezzare panorami incantevoli, costeggeremo la parte alta del corso del torrente Rio Freddo, fino al Passo Porraia, dove improvvisamente la gola sprofonda in una suggestiva forra. Il nostro percorso proseguirà tra boschi e prati pascolo fino ad incrociare di nuovo il torente Rio Freddo e in breve il rientro al punto di partenza.

Saluti e abbracci ... per chi li vuole!


Norme e disposizioni per al partecipazione

 

Il trekking e le escursioni, come risaputo, si volgono in ambiente naturale.

In questo caso, parliamo addiritura,  di un ambiente naturale con alto valore paesaggistico ed energetico  il Parco Naturale Regionale del Monte Cucco.

 

Per la nostra organizzazione, la salute e il benessere della persona, passano attraverso uno stile di vita sano dove uomo e ambiente naturale sono strettamente collegati tra loro.

 

Le norme in vigore ci chiedono di muoverci seguendo alcune disposizioni,  tra le quali 'utilizzo di una  mascherinadisinfettante e distanza di sicurezza.

La distanza di sicurezza sarà la nostra linea conduttrice, mentre gli altri dispositivi saranno utilizzati dove questa non potrà essere messa in pratica (accoglienza, passaggi stretti...).

 

Per la tipologia del tracciato, e per questioni di salute individuale non è consigliabile utilizzare mascherine protettive durante una buona parte del trekking, poiché effettuare salite con tali protezioni significherebbe creare i presupposti per altre problematiche, di salute, che sarebbero meglio evitare.

 

Vivere la bellezza della natura è il primo passo per purificare il corpo e la mente

 

 

 

massimo 12 partecipanti

 

informazioni e Costi

Quota di partecipazione

€  119,00 iscrizioni con pagamento quota di partecipazione

 MAX  12 PARTECIPANTI

 

La quota comprende

Guida Ambientale Escursionistica per tutta la durata del Tree Tents Trekking per la conduzione delle attività previste dal pogramma

1 cena  tipica (bevande incluse)

1 Pernottamento in confortevoli Tree Tents

Colazione al risveglio

Utilizzo del bagno del Rifugio negli orari di apertura

Minibus trasporto bagagli personali

Assicurazione RCT

 

La quota non comprende

Pranzi al sacco

Quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”

DPI Individuali secondo normative nazionali/regionali

il tracciato in cifre

INDICAZIONI TECNICHE PERCORSO

Lunghezza Tree Tents Trekking 21 km

 

DIFFICOLTA' E scala CAI Escursionistica

prima tappa  km 6,6

Dislivello  salita 776 metri

 

seconda tappa 13,73 km

Dislivello  salita 288 metri

 

Tipologia percorso

Sentieri battuti, strade forestali, singletrack.

Possibili piccoli guadi di torrente

 


Il Trekking prevede il pernottamento in tree tents, è richiesto quindi un buono spirito di adattamento alla vita in natura.

I partecipanti dovranno essere dotati di sacco letto personale e abbigliamento adatto ad una permanenza di due giorni (una notte) all’aria aperta, zainetto pe escursione, borraccia e scarponcini da trekking, abbigliamento di ricambio, abbigliamento pesante per la serata, occhiali da sole, cappello, crema solare protettiva, antivento ed antipioggia.


iscrizioni

Per iscriversi è necessario:

  • compilare il form al seguente link
  • attendere conferma avvenuta iscrizione,
  • provvedere al pagamente della quota di partecipazione tramite bonifico presso:

Banca Etica - Filiale Ancona

IT 37Q0501802600000016712168
INTESTATO A NATURA IN MOVIMENTO SOCIETA' COOPERATIVA

  • inviare copia del bonifico alla seguente mail:

treetentstrekking@forestalp.it



LA MAPPA DEL TRACCIATO


'SAN GIROLAMO': L'EREMO DI MONTE CUCCO 

'SAN GIROLAMO': L'EREMO DI MONTE CUCCO 

Le boscose pendici orientali del Monte Cucco sono incise da un profondi solchi limitati da pareti strapiombanti e percorsi da torrenti che danno vita lungo il loro corso a cascate spumeggianti.

Lungo i sentieri che le percorrono incontriamo estesi boschi di faggio, si raggiungono suggestivi punti panoramici, si incontrano affioramenti rocciosi di quel calcare purissimo in cui si sviluppa uno dei complessi ipogei più importanti ed estesi d'Italia, un ricco campionario insomma degli aspetti più salienti del paesaggio del Parco del Monte Cucco.

L'EREMO
Il fenomeno dell'eremitismo è avvenuto tra gli anni 900/1100.
In quell'epoca furono molti gli uomini che fuggirono il mondo, si votarono a una solitudine volontaria, a colloquio con Dio, nel silenzio. Furono i solitari cristiani, gli anacoreti o eremiti di tutti i secoli, per i quali secondo l'insegnamento di San Girolamo "la città è prigione; la solitudine, paradiso". Fu un fenomeno particolare iniziato dopo la caduta dell'impero e fiorito intorno al 1000.

L'insieme delle celle separate formava l'Eremo. Alcuni però sentivano il bisogno di una sede comune, ed ecco sorgere il Monastero, per la vita insieme, con le celle attigue, oratorio, chiesa e talora il chiostro, refettorio, capitolo, biblioteca e scriptorium.
L'Eremo sorge nella parte orientale del massiccio di Monte Cucco, (m.1566), e precisamente dietro il Monte Le Gronde (m. 1363).

E' nel Comune di Scheggia, diocesi di Gubbio, ai confini del Comune di Costacciaro, sull'Appennino Umbro Marchigiano. E' a 656 m.s.l.m., è detto Eremo di San Girolamo di Monte Cucco o Eremo di Pascelupo, nel cui territorio si trova.
rnIl primo abitatore, storicamente accertato dell'Eremo di Monte Cucco è il Beato Tomasso da Costacciaro, che vi ha dimorato per quasi 65 anni, e vi è santamente spirato nel 1337.