ECO-PERCORSI NEL BOSCO: IL PROGETTO SILVA

Promuovere uno sviluppo sostenibile nel futuro significa ideare nuove forme di auto-sostentamento e imparare a osservare in un modo differente da quello di tutti i giorni che tenga conto della necessità di un impatto minimo. Ci saranno Cantieri Scuola aperti a giovani in formazione e inoccupati o semplicemente a ricercatori e appassionati, legati alla trasformazione delle materie del bosco: falegnameria, food forest, documentazione e report natura (Fotografia e Storytelling Video). Abbiamo creato percorsi immersivi anche nella modalità residenziale, dando spazio a momenti di preparazione alimentare, a condivisioni in cerchio, giochi e momenti di tempo perso senza utilizzare smartphone.

Ci saranno giornate per imparare a cucinare con l'energia solare o sotto le stelle, scoprire modalità di autoproduzione del cibo a partire da cose semplici e dedicate alla costruzione di un forno in terra cruda all'aperto.

Difendere spazi di apprendimento e conquistare esperienze di consapevolezza lo si può fare, tramandando la memoria di arti e mestieri affinché venga preservata l’identità contro la globalizzazione.

Per partecipare occorre la voglia di apprendere una nuova abilità: essere presenti a se stessi

Eco–percorsi nel Bosco: “SILVA – Sistemi Innovativi Laboratori Valorizzazione Ambientale”

ll fulcro dei percorsi dedicati al Forest Bathing e antichi mestieri fa parte di un progetto , “SILVA – Sistemi Innovativi Laboratori Valorizzazione Ambientale”, è quello di metterci in movimento per una sempre maggiore connessione con la natura.

Vivremo un insieme di esperienze per esplorare la bellezza della natura in ogni sua forma, incrementando la conoscenza che aiuta a tutelare la biodiversità, il nostro habitat originale a partire dal nostro organismo e accrescere prima di tutti la gratitudine per ciascuna risorsa/dono (acqua, terra, legno, fuoco e aria).

 L’obiettivo è anche quello di auto-educarci, aiutarci a rispettare la natura dentro e fuori di noi per forgiare in noi stessi abilità e competenze ormai indispensabili nelle sfide quotidiane del nostro tempo oltre a generare un sano attaccamento alla natura (aprirsi al cambiamento, saper lasciar andare e vivere in armonia con le stagioni )

La sfida più evidente è imparare una nuova relazione Uomo – Natura e accoglierla nelle sue potenzialità trasformative, rigenerative ed evolutive.

Con alcune esperienze immersive saremo invitati ad una maggiore consapevolezza a partire da come trattiamo il nostro habitat principale che è il nostro stesso essere corpo, unità psicofisica, emozionale e spirituale

Per questo verranno condivise tecniche di coinvolgimento attive unite a conoscenze sulle avanguardie nel campo delle manifestazioni concrete dell'ecologia del nostro tempo non solo dal punto di vista dell'immersione e tecniche nature based ma anche per percepire una continuità : l’ecologia corporea, l’alimentazione, l’autocura o l'autoaiuto, l’auto produzione, il riconoscimento e contatto con le piante del territorio (il Parco Gola della Rossa e Frasassi ) e le qualità particolari che il paesaggio potenzialmente genera in noi, vivendolo da vicino, oltre ad opportunità percettive per risvegliare la propria creatività, le risorse empatiche e i talenti personali insieme alla capacità di respirare consapevolmente, primo strumento per allinearsi al respiro della terra.

3 aprile

Le Erbe e LE antiche Arti

Corso per Operatori in progetti educativi esperienziali e nature - based

Natura è Benessere, NèB, è un percorso sostenuto inizialmente dal Ministero alla Salute che porta a conoscenza l'importanza dello stare in natura per contrastare il deficit di Natura, prima causa di malattia, con dati alla mano sugli studi effettuati negli ultimi anni a livello internazionale.

Dopo la formazione effettuata con l'Ente di Ricerca Universitario Cursa e il suo team, abbiamo creato nuovi percorsi.

Da quest'anno grazie alle esperienze pluriennali nel campo dell'outdoor (soggiorni verdi, orienteering, pedalando in natura e arrampicata sull'albero) abbiamo riscontrato la necessità di aggiungere esperienze di benessere più specifiche come attività di Rilassamento, Yoga del dottor Masunaga, danza e arte in natura, laboratori artigianali , condividendo con i bambini e i ragazzi alcuni semplici principi di Ecologia Corporea e di connessione in natura.

9/10 aprile

cibo selvatico ed ecosistemi

Il cibo selvatico è una risorsa importantissima sia dal punto di vista nutrizionale che culturale, fruibile senza impattare sugli ecosistemi“. “Il foraging era un’attività comune fino all’inizio del secolo scorso e prima dell’avvento dell’industrializzazione e la conseguente produzione alimentare contemporanea. Riappropriarsi di questa pratica significa imparare le specificità degli ecosistemi, le dinamiche che li regolano, la biodiversità e la sua importanza. Osservare un ambiente significa avvicinarsi ad esso e imparare a rispettarlo. Il foraging ci aiuta a considerare un ambiente selvatico come fonte di cibo che può essere impiegato nella nutrizione umana e che impone un suo rispetto profondo”. Valeria Mosca di Wood-ing.

Scopri il programma dell'attività

23/24 aprile

salutogenesi E CIBO ACUSTICO

Nella cornice del Parco Gola Rossa e Frasassi ci dedicheremo, tramite la preparazione del cibo alla SALUTOGENESI

Sabato 23 Come assecondare i movimenti delle stagioni intraprendendo sapori, colori e odori per un duraturo equilibrio globale.

Domenica 24 Come creare una Dispensa dei Sapori: metodi di conservazione ancestrale di materie prime alimentari dall'orto e dal bosco"

Ogni giorno 6 ore di corso su metodi antichi, come la fermentazione e su come creare cibi che migliorano la bio - accessibilità intestinale

Dall’osservazione della Natura selvatica e coltivata ci inoltreremo nelle pratiche ancestrali di preparazione e conservazione degli alimenti.

 Scopri il programma dell'atività